A tale proposito sarebbe interessante leggere un libro di Roberto Romiti che si chiama "Attenti al trucco! Non basta che sia Aloe!".

 

Diciamoci le cose come stanno... Leggiamo un brano dal libro appena citato:

"... è un po' come i succhi di arancia, dove c'è scritto: "puro succo di arance al 100%". Il che non significa che è contenuto liquido e solo succo di arancia, ma che il succo messo dentro il contenitore è puro. Si fa credere al consumatore che il contenitore sia esclusivamente di solo succo di arancia, mentre può essere soltanto l'equivalente di un cucchiaio di puro succo di arancia diluito in un litro d'acqua, più una dose di aroma all'arancia."

E' vero, il succo è puro, ma liofilizzato e diluito (quindi reidratato) in una certa quantità di liquido. Ma in quale quantità di liquido o acqua? 30ml o 1 litro??? La legge non ci consente di saperlo neppure nel mercato dell'Aloe che utilizza la stessa metodologia ingannevole e per mantenere bassi i costi, le aziende tendono ovviamente verso la seconda ipotesi. Così è per l'Aloe liofilizzata e reidratata: l'aloe è pura ed è al 100%, ma in quanto liquido viene poi posta per la reidratazione non è importante dichiararlo.