Perché non conviene loro dimostrare cosa c'è realmente nei loro prodotti.

 

Il Dr. Roberto Romiti (nel libro "Indagine sull'Aloe") ha richiesto alle aziende produttrici di preparati a base di Aloe, di comunicare il risultato delle ricerche aziendali effettuate.

A questo appello ha risposto una sola azienda, fortunatamente italiana. MA UNA SOLA!

Questa unica azienda effettua ricerche scientifiche in collaborazione con medici di livello internazionale e le ricerche non vengono solo effettuate sulle foglie dell'Aloe (che per quell'unico caso potrebbero provenire da coltivazioni differenti da ciò che poi viene usato in laboratorio), ma le ricerche vengono svolte direttamente sia sulle foglie che sui prodotti lavorati e finiti, preparati con le foglie fresche di Aloe Arborescens Miller, maggiori di 7 anni, fino ad arrivare con piante di 25 anni

Le aziende "spacciano" per proprie alcune ricerche (sulla pianta e mai sui propri prodotti) identificate attraverso i Motori di Ricerca su Internet! Nessuna azienda però, tranne una, ha permesso la ricerca sui propri prodotti.

Quell'unica azienda ha dimostrato l'efficacia del prodotto finito. Le ricerche sono state sviluppate in laboratorio in prima battuta ed in seguito su pazienti anche ospedalieri, con la collaborazione di valide equipe di medici anche oncologi.