Purtroppo si parla poco dei danni che causa l'aloe, se ingerita senza processo di trasformazione lavorativa adeguata. Qualcuno ancora fa il frullato in casa... e poi si dirige all'ospedale!

 

Già dal 1995 si creò un numero telefonico per il soccorso a pazienti che frullavano aloe!

Qualche tempo fa sulla rivista "Natura e Benessere" è uscito un articolo che ha pubblicato gli immensi danni che può provocare l'aloina, suggerendo caldamente di non usare la pianta che abbiamo sul balcone ed evitare di farla in casa artigianalmente, date le molteplici gravi problematiche riscontrate.

Quindi, se proprio volete tenere una piantina di aloe fuori dal balcone, che sia usata per:

- essere posta su un dito nel caso in cui vi scottaste ai fornelli (sezionare prima la foglia a metà: è il gel che apporta beneficio);

- godere dei suoi gradevoli fiori o....

- per i detti popolari che prolificano: usarla contro il malocchio!